Portacandela rivestito con spago e passamaneria

4R

E dopo il post  sulle sedute che ho preparato per la festa dei miei 30 anni, ecco quello sull’illuminazione. La terrazza è già provvista di una luce a parete ma, per regalare ai miei ospiti un’atmosfera calda e aggiungere un tocco di sano romanticismo alla serata, non possono mancare le candele! Avrei potuto comprarne  un po’, posarle su un piattino o un semplice candelabro e cavarmela in un attimo. Avrei potuto, ma così non sarebbe stato divertente quindi ho deciso di decorare dei vecchi barattoli di vetro trasformandoli in portacandela coordinati con il resto dell’”arredamento”.

COME REALIZZARLO:

1-Prendete un comunissimo barattolo di vetro, di quelli che tutti abbiamo in dispensa, spago e pistola per colla a caldo. 2 R1 RCominciate ad avvolgere lo spago intorno al barattolo partendo dall’apertura e scendendo verso il fondo, facendo attenzione a non lasciare spazio tra un giro e l’altro. Ricordatevi di ancorare lo spag4 R3 Ro al barattolo con la colla a caldo in almeno 2 punti per ogni giro, in questo modo eviterete il cedimento della copertura che state realizzando. Finita questa semplice operazione potete decorare il portacandela come più vi piace, ad esempio io ho usato della passamaneria avanzata dal rivestimento di un vecchio paio di decollete (leggi il post) .

 2-Per facilitare l’inserimento e l’estrazione della candela, tagliate un pezzo di fil di ferro di qualche centimetro più lungo rispetto all’altezza del portacandela. Aiutandovi con 678 R5 Rdelle pinze formate ad un’estremità del filo una spirale larga quanto la base della candela e all’altra estremità una piccola L che avvolgerete con del filo di cotone o di lana (aggiungete una puntina di colla per fissarlo). Poggiate la candela sulla spirale, accendetela e calatela, tenendolo il fil di ferro dalla parte a L, nel vostro nuovo portacandela!

91011R

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *